Bitcoin, il crollo dei prezzi di Ethereum continua

Giovedì è iniziato male per i prezzi delle criptovalute. Poi è peggiorato.

Giovedì è stata già una brutta giornata per Bitcoin, Ethereum e praticamente tutte le criptovalute non denominate Tron. Ora è peggiorato

I prezzi dei due maggiori asset di criptovaluta, Bitcoin ed Ethereum, sono scesi rispettivamente del 9,5% e del 12% nelle ultime 24 ore, secondo i dati di CoinMarketCap.

Il prezzo del Bitcoin Billionaire è attualmente appena sopra $ 10.300, in calo rispetto al picco del 1 settembre di $ 12.026. È un calo del 14% in due giorni. Da parte sua, Ether è inferiore a $ 390 dopo aver raggiunto $ 485 due giorni fa, un calo del 20%.

Ciò è notevolmente peggiore rispetto a poche ore fa, quando il prezzo dei due asset si aggirava intorno ai $ 10.600 e $ 400.

La svendita, in altre parole, è continuata per tutta la giornata, anche se è leggermente rallentata

Tradizionalmente, come il Bitcoin, così va il resto del mercato delle criptovalute. Questo è sempre più vero anche per Ethereum, che è la blockchain del gateway per più token DeFi. La finanza decentralizzata è attualmente un’industria artigianale in forte espansione con una capitalizzazione di mercato totale di miliardi.

Chainlink, UMA, Aave, SushiSwap … tutto in calo di prezzo, dal 17% al 35% nell’ultimo giorno. Persino il gettone yearn.finance, che era riuscito a resistere alle pressioni al ribasso all’inizio della giornata, è ora in calo del 3% nelle ultime 24 ore. Tuttavia, i possessori di token rivali accetterebbero volentieri perdite così limitate.

Una delle principali criptovalute si è finora dimostrata immune al calo dei prezzi: TRON, un’alternativa a Ethereum attualmente al 12 ° posto tra tutte le criptovalute per capitalizzazione di mercato.

Dopo essere balzato sopra il segno di $ 0,04 per la prima volta da giugno 2018, è tornato sotto quella soglia, ma è ancora in aumento dell’8% nelle ultime 24 ore.